Tel. 051-63.52.911

Report attività 2016

Associazione di Volontariato per l'AUtogestione dei SERvizi e la Solidarietà

Sostienici

Report primi mesi di attività

Luglio-Dicembre 2016

 

ACCESSI COMPLESSIVI n. 31
di cui: n. 24 (9 uomini e 15 donne) soggetti OSPITI
            n.  7 (1 uomo e 6 donne) soggetti OSPITANTI

ETA' DEI SOGGETTI OSPITI
dai 20 ai 30          n. 4
dai 31 ai 40          n. 8
dai 41 ai 50          n. 3
dai 51 ai 60          n. 4
dai 60 ai 65          n. 5
media 45 anni

ETA' DEI SOGGETTI OSPITANTI
dai 51 ai 60          n. 3
dai 80 ai 90          n. 2
oltre i 90               n. 1
media 71 anni

7 cittadini stranieri
       di cui 5 extracomunitari con permesso di soggiorno e 2 comunitari

12 soggetti ospiti su 17 dichiarano che possono contribuire alla spese di gestione della casa

5 soggetti ospiti sono stati indirizzati al progetto dal Sistema territoriale dei Servizi e dal Terzo Settore

MOTIVAZIONE DEI SOGGETTI OSPITI
1. Difficoltà a sostenere i costi di un appartamento      n. 7
2. Senza casa (trasferimenti, sfratti, separazioni..)        n. 8
3. Necessitano di una temporanea ospitalità                n. 4
4. Condividere la solitudine                                              n. 2
5. Interessato all'esperienza del cohousing                   n. 3

MOTIVAZIONE DEI SOGGETTI OSPITANTI
1. Compagnia
2. Sicurezza (in particolare ore notturne)
3. Aiuto e sostegno per le attività domestiche
4. Condivisione delle spese di gestione della casa

ABBINAMENTI:
• n. 1 Patto abitativo sottoscritto a metà Ottobre, in fase di sperimentazione per un mese fra una Anziana 80 anni (Ospitante) e una Signora (Ospite) di 64 anni
• n. 3 Patti abitativi in fase di definizione.

 

News Recenti

I territori dell'Auser Emilia Romagna e le tante attività portate avanti dai volontari vanno in TV!

100.000 metri quadrati, 2 ettari di campi e stalle all'aria aperta, 40 fabbriche contadine e oltre 45 luoghi di ristoro; inoltre mercati e botteghe, aree dedicate allo sport, ai bambini, alla lettu

Una piccola biblioteca nella Valsamoggia, che ha fatto del suo rapporto con la comunità e con la scuola il suo punto forte.

Condividi