+1 00 222 654

Auser Bologna News

Associazione di Volontariato per

 

l'AUtogestione dei SERvizi e la Solidarieta

Salotto della stazione: il programma di marzo e aprile

  • Posted by admin
  • 0 Comments

Salute e benessere, storia, curiosità, letteratura, fotografia... Tanti i temi al centro del programma di marzo e aprile del "Salotto della stazione", il ciclo di conferenze con the e pasticcini promosse dal Gruppo di Borgo Panigale - Reno di Auser Bologna.
L'appuntamento è come sempre il giovedì pomeriggio dalle 15 alle 17 nella saletta della stazione di Borgo Panigale, in via Marco Celio 23.

Si comincia il 1 marzo, con la storia del ferro battuto dallo stile gotico al liberty, con le immagini commentate da Giuseppe Paolocci. 
Si prosegue l'8 marzo, con un approfondimento sulla giornata internazionale della donna, tra storia e curiosità, a cura di Maria Rosa Bedini.
Il 15 marzo invece sarà un pomeriggio d'inCANTO, a cura di Gabriella Cioni, mentre il 22 marzo la fotografa Maria Orecchia racconterà il mondo della fotografia e la sua passione.
Il 29 marzo il salotto sarà dedicato alle attività dell’Associazione Avvocato di strada Onlus e ai servizi offerti ai senza fissa dimora.
Il 5 aprile è la volta dei canali di Bologna a cura di Davide Sacchi, mentre il 12 aprile verrà raccontato il meraviglioso mondo delle api con Roberto Grillini, esperto apicoltore. 
Si prosegue il 19 aprile con Giacomo Leopardi, e per finire il 26 aprile il salotto diventa europeo, spaziando dall'Atlantico al Mediterraneo, dai Pirenei al Marocco, con degustazioni tipiche.

Gli incontri sono gratuiti e aperti a tutti i possessori di tessera Auser. 

Locandina con il programma completo >>

L'Auser va in TV! Da febbraio 14 puntate sulle emittenti regionali per far conoscere le attività delle Auser dell'Emilia Romagna

  • Posted by admin
  • 0 Comments

I territori dell'Auser Emilia Romagna e le tante attività portate avanti dai volontari vanno in TV! Da febbraio, su 7 emittenti regionali, è in programma "Auser Informa" con 14 puntate a cadenza quindicinale per far conoscere quei progetti meno conosciuti all'esterno.

Tra i temi trattati, l'orto con i bambini di Parma, la sartoria solidale di Reggio Emilia, l'accompagnamento sociale di Modena, la banca del latte umano donato a Bologna, le attività nei Musei di Ferrara, il turismo sociale a Imola, la cura della Memoria e dei monumenti partigiani di Rimini, le attività con le scuole di Forlì, la campagna "L'ascensore è libertà" dell'Auser Emilia Romagna.

Si comincia mercoledì 7 febbraio, su Telereggio, con la puntata sull'esperienza di Sartoria solidale svolta da Auser sul territorio di Reggio Emilia (Bibbiano).
La puntata sarà poi replicata nei giorni seguenti sulle altre emittenti della regione. A Bologna sarà visibile giovedì 8 febbraio su TRC (canale 15) alle ore 19,15.

La puntata sul ruolo dei volontari di Auser Bologna nella Banca del latte umano donato è prevista per il mese di marzo.

 

Andare a Fico con la tessera Auser: gli sconti riservati ai soci

  • Posted by admin
  • 0 Comments

100.000 metri quadrati, 2 ettari di campi e stalle all'aria aperta, 40 fabbriche contadine e oltre 45 luoghi di ristoro; inoltre mercati e botteghe, aree dedicate allo sport, ai bambini, alla lettura, agli eventi e ai servizi. E' Fico, il parco agroalimentare più grande del mondo, inaugurato a novembre a Bologna.

Auser e Fico-Eataly world hanno firmato una convenzione che consente alcune agevolazioni ai soci Auser. L'ingresso a Fico è gratuito, ma alcune attività sono a pagamento.
I soci Auser, ma anche i loro famigliari e amici, possono usufruire del 20% di sconto sulla visita alle 6 giostre educative, dedicate al fuoco, alla terra, al mare, agli animali, al vino e al futuro, per imparare divertendosi.
Inoltre un 10% di sconto è riservato ai tour guidati dentro Fico, a cura degli Ambasciatori della Biodiversità, e un 10% sui corsi di Filiera delle Fabbriche, 21 corsi dedicati a come i frutti della terra diventano cibi.

Lo sconto può essere usato sia acquistando online all'indirizzo www.eatalyworld.it/it/plan, inserendo il codice sconto riservato ad Auser AUSRFC01, oppure direttamente presso Fico esibendo la tessera Auser.

Crescere con i libri: le attività dei volontari Auser alla Biblioteca di Savigno

  • Posted by admin
  • 0 Comments

Una piccola biblioteca nella Valsamoggia, che ha fatto del suo rapporto con la comunità e con la scuola il suo punto forte. È la Biblioteca di Savigno, dove un gruppo di infaticabili volontari Auser propongono regolarmente tantissime attività

: laboratori settimanali per i ragazzi, visite periodiche per le scuole dell’infanzia, le classi della scuola primaria e secondaria con letture e prestito. Il progetto “Ciao libro ciao bimbo” ha lo scopo di far conoscere il contenuto letterario della biblioteca e di invogliare genitori e piccoli al prestito librario.

Il percorso che i volontari Auser di Savigno propongono parte dalla convinzione che l’amore per la lettura vada coltivato, con ogni mezzo possibile. I primi anni di vita dei bambini sono fondamentali per la loro formazione, perché si struttura la fiducia in se stessi e negli altri. Si definisce il concetto di ‘regole’, ciò che si può fare e ciò che non si può. I bambini apprendono il linguaggio del proprio contesto culturale con tutte le implicazioni sociali che vi sono. “Questo ‘poderoso bagaglio’ – raccontano i volontari della biblioteca – passa anche attraverso una relazione forte e amorevole con i genitori, in cui lo strumento necessario è la condivisione di esperienze ed emozioni. La lettura insieme di libri crea momenti di grande intimità; il tempo dedicato ai bambini non deve essere solamente quello necessario al loro benessere fisico, ma serve anche a creare una storia personale, a trasmettere complicità, a costruire un vocabolario familiare carico di sicurezze e affettività”.

Il progetto si svolge in più azioni: da un lato gli insegnanti, dal nido alla scuola primaria di secondo grado, possono usufruire, con le loro classi, di aperture straordinarie della biblioteca, con letture a tema e la possibilità di prestiti; dall’altro vengono proposti laboratori in cui adulti e bambini realizzano insieme un piccolo lavoretto, ad esempio animali con le foglie, zucche di Halloween, decorazioni natalizie, maschere di carnevale, regali per la festa del papà... Al termine dei laboratori i prodotti realizzati possono essere portati a casa in compagnia di un buon libro con cui proseguire lo sviluppo della creatività e della fantasia. Nell’anno scolastico 2016/2017 sono stati prestati 516 libri in 33 incontri, per un totale di 195 ore di volontariato tra preparazione, svolgimento e documentazione. I laboratori pomeridiani per bambini e genitori sono stati invece 20.

Infine, la scorsa estate, è nata anche la “compagnia dei compiti”, per avvicinare alla lettura i bambini con difficoltà. “Con alcune classi si è stabilito un rapporto con i bambini che è sfociato nell’incremento degli iscritti al prestito e contestualmente ha dato origine all’idea di proporre, sollecitato anche dalle insegnanti, un aiuto nei confronti dei bambini con difficoltà di lettura. Per non evidenziare questo ‘aiuto’ solo nei confronti di alcuni, abbiamo pensato di estendere, a coloro che sono interessati, un’apposita apertura della biblioteca dedicata ai compiti delle vacanze notoriamente invisi a quasi tutti”.

Offerte importanti per Savigno che è lontano dalle più numerose possibilità proposte dai centri più grandi.

Storie da ricordare, storie da regalare: anche Auser partecipa alla raccolta di libri per la "Piccola biblioteca delle memorie"

  • Posted by admin
  • 0 Comments

Il Diario di Anna Frank, Se questo è un uomo, L’amico ritrovato, Il bambino con il pigiama a righe. Sono solo alcuni dei titoli dei libri che andranno a costituire la "Piccola biblioteca delle memorie" da regalare a scuole, biblioteche, istituzioni del territorio. Autori come Nicola Lagioia, Sandro Veronesi, Marco Belpoliti e tanti altri hanno suggerito i titoli.

E’ il senso dell’iniziativa "Memorie" promossa da Coop Alleanza 3.0 in collaborazione con Librerie.coop e Doppiozero. Partner dell’iniziativa Auser, insieme ad Anpi, Arci, Libera, Unione comunità ebraiche italiane.

Sabato 27 gennaio, in tutte le librerie Coop e in 60 negozi della Cooperativa, si potranno acquistare a prezzo scontato i libri che ricordano alcuni dei momenti storici che rischiano di sparire dalla memoria collettiva.

I libri saranno raccolti dai volontari dei negozi e dai volontari delle associazioni partner dell'iniziativa.

Scarica la locandina >>

Il Progetto Maquillage va in onda su TV2000

  • Posted by admin
  • 0 Comments

Martedì 30 gennaio alle ore 13.50, nel corso della trasmissione "Siamo Noi" su TV2000 (Canale 28 del digitale terrestre), andrà in onda un servizio dedicato al Progetto Maquillage, l’iniziativa promossa da Auser Bologna in collaborazione con ASP, mirata a promuovere il benessere degli anziani ospiti della struttura attraverso la realizzazione di cure e trattamenti estetici.

Ogni lunedì mattina al Centro Servizi Giovanni XXIII, parrucchiere ed estetiste volontarie prestano la loro professionalità e umanità alle anziane residenti e semi-residenti dei vari Servizi.

Le sedute estetiche sono l’occasione per trascorrere insieme ai pazienti ricoverati alcune ore chiacchierando e aiutandoli a prendersi cura del proprio aspetto, a recuperare in questo modo il senso di sé e del valore della propria persona. Col tempo, ed è questo un altro grande valore del progetto, anche tra gli stessi pazienti che assistono o partecipano alle cure estetiche si stabiliscono nuovi rapporti di amicizia e di solidarietà.

Il Progetto Maquillage nacque nel 1999, sotto la presidenza Auser di Edgarda Degli Esposti, per iniziativa di un gruppo di volontarie dell’Auser di Bologna, in particolare di Lia Ancilla Brusa, ideatrice del progetto e appassionata volontaria costantemente impegnata a favore dei più deboli e dell’intera comunità, scomparsa dopo lunga malattia nel marzo 2016.

Rete Benessere - Auser Insieme per una pratica di solidarietà diffusa

  • Posted by admin
  • 0 Comments

Prosegue il percorso di Rete Benessere – Auser Insieme, la nuova associazione di promozione sociale che si è formata quest’estate da una condivisione tra Auser Bologna e SPI CGIL Bologna. Un’iniziativa finalizzata alla creazione di un luogo dedicato ai propri soci per realizzare nel territorio esperienze diffuse di carattere ricreativo e culturale, nell’ambito della promozione del benessere.

Nella nostra società sempre più disgregata e individualista le persone anziane si ritrovano spesso a dover affrontare rischi di solitudine ed emarginazione sociale; anche l’aumento dell’aspettativa di vita, anziché rappresentare un elemento positivo rischia di generare nuove sofferenze. “Per questo motivo pensiamo che si arrivato il momento di rivolgere la nostra attenzione non solo verso chi ha problemi di salute o economici – spiega Valentino Minarelli, Segretario generale SPI di Bologna – perché anche gli stili di vita di coloro che stanno bene vanno salvaguardati. Vogliamo occuparci del benessere delle persone a 360 gradi e non soltanto quando il benessere non c’è più. Vogliamo rilanciare una rete amicale per un sistema di welfare di comunità”. Auser Insieme quindi per promuovere l’invecchiamento attivo all’interno di un ventaglio di attività che aggreghi le persone in incontri storico-culturali, turistici, di prevenzione, educazione che raccontino la memoria e il territorio, anche in termini di difesa dell’ambiente e di adozione di nuovi stili di vita sostenibili. Il tutto garantendo la mobilità e l’accompagnamento di chi non è autosufficiente: “Questo è ciò che Auser Volontariato già sviluppa – precisa Secondo Cavallari, presidente di Auser Volontariato – ma con la nuova associazione Auser Insieme vogliamo raggiungere un altro risultato: fornire tutta una serie di opportunità ai soci. Ciò non toglie che Auser Volontariato continui a gestire le sue attività in convenzione con gli enti locali, realizzando trasporti, servizi e progetti verso i terzi, ma ciò che deve caratterizzare Auser Insieme è la capacità di trasferire l’aiuto e il sostegno delle persone all’interno di questa nuova associazione in cui i destinatari diretti sono i soci”.

Lo stesso collegamento dell’associazione alla rete nazionale di Auser permetterà ai soci di usufruire di una vasta gamma di opportunità presenti n Italia. “Le pratiche positive, e molte già vengono realizzate, vanno diffuse e replicate – afferma Luigi Pasquali, direttore di Auser Volontariato.

Del resto, questo nuovo percorso realizza le parole espresse da Bruno Trentin alla fondazione dell’Auser di oltre 25 anni fa: “C’è bisogno di avere momenti di sperimentazione concreta, di un’attività associata che realizzi una solidarietà tra diversi e non solo rivendichi. Così è l’Auser, un modo per recuperare alla vita attiva migliaia di cittadini pensionati e il mezzo per sviluppare esperienze intergenerazionali, culturali e di svago, in attività collettive organizzate”.

"Le nuove radici": racconti ed esperienze di accoglienza

  • Posted by admin
  • 0 Comments

 Martedì 16 gennaio alle ore 17 al Centro Zonarelli in via Sacco 14 a Bologna vi sarà la presentazione del libro "Jawad dallo psicologo". Il libro scritto dallo psicologo e docente universitario Francesco Campione, racconta la storia difficile di un ragazzino afgano fuggito dal suo paese a causa delle guerra e delle sue difficoltà a ritrovare la fiducia nelle persone.
L'incontro, promosso nell'ambito del progetto San Donato e San Vitale siamo noi, da Auser Bologna e dal Quartiere San Donato-San Vitale, è dedicato a "Le nuove radici": racconti ed esperienze di accoglienza.
Durante l'iniziativa infatti Francesco Campione condurrà anche il racconto dell'esperienza realizzata dai volontari Auser e dagli operatori della Cooperativa Arca di Noè con i richiedenti asilo che partecipano alle attività di cura del territorio, stimolando una riflessione più ampia.

Interverranno:
Simone Borsari, Presidente del Quartiere San Donato-San Vitale
Dino Cocchianella, Direttore Istituzione Serra Zanetti
Secondo Cavallari, Presidente Auser Bologna
Fausto Ameli, Coordinatore Centro Interculturale Zonarelli
Giovanni Melli, Presidente CiviBo

Iniziativa realizzata in collaborazione con:
Istituzione Serra Zanetti, Centro Interculturale Zonarelli, Cooperativa Arca di Noè, CiviBo - Cucine Popolari, Centro sociale Ruozzi

La locandina